Illuminazione a LED: una scelta anche in cucina

In un precedente articolo ti ho parlato delle tante possibilità per l’illuminazione in cucina. Questa volta voglio invece descriverti nello specifico l’illuminazione a LED.

Ma prima di procedere bisogna ricordare i punti essenziali e le riflessioni fatte che devi sempre tenere a mente sul tema illuminazione in cucina, vale a dire comfort, funzionalità, design, consumi e risparmio energetico. Le soluzioni, come sai, sono tante. Ed è sempre partendo dal chiarire questi punti che poi si può procedere con il parlare nello specifico dell’illuminazione a LED. Perché la scelta della luce è soggettiva ed è sempre fondamentale tenere a mente il nostro questionario per non commettere errori in partenza.

Che cos’è un LED?

Un LED è un dispositivo elettronico. È l’acronimo di Light Emitting Diode e il primo ad essere sviluppato è stato ad opera di Nick Holonyak Jr. nel 1962. Già prima c’erano stati diversi esperimenti a riguardo, ma lui fu quello che perfezionò il primo esemplare funzionante. Da allora, nel corso degli anni, questo dispositivo ha subito parecchie evoluzioni e attualmente – a seconda del tipo di materiale utilizzato – è disponibile in diversi colori: dal bianco al giallo, passando per il rosso, il verde, il blu, l’ultravioletto e tutta una serie di variazioni e combinazioni. Indubbiamente il LED rappresenta un’evoluzione rispetto alle vecchie lampade fluorescenti e a incandescenza.

Le tante soluzioni di illuminazione a LED in cucina

L’illuminazione a LED in cucina è molto gettonata e piuttosto versatile, nel senso che le soluzioni sono tante e l’effetto visivo è decisamente gradevole. A seconda del tipo di zona della cucina, ci sono varie opzioni. Partiamo dal piano di lavoro. Ovviamente è importante che sia bene illuminato, visto che è il punto dove tra preparazione e pulizia, si passa la maggior parte del tempo e soprattutto l’effetto ombra o sottoilluminato è veramente fastidioso. Una soluzione molto utilizzata è il LED sottopensile. Possiamo utilizzare strisce LED o faretti, a seconda dei tuoi gusti e delle tue esigenze. Stessa cosa per la scelta del posizionamento.

Molto elegante e pratica è l’illuminazione a LED anche per quanto riguarda i pensili e le ante. Puoi scegliere se optare per l’apertura di pensili e ante con l’accensione automatica. Una soluzione che ti consiglio perché molto pratica ed efficace. Il posizionamento corretto dell’illuminazione chiaramente è essenziale. L’effetto che si ha, infatti, permette di aver tutto il contenuto ben illuminato. Immagina quando sei nel mezzo della preparazione dei cibi e cerchi un oggetto che ti occorre rapidamente, apri l’anta o il cassettone e non vedi bene cosa c’è dentro… ti è mai capitato? Fastidioso, vero?

Per quanto riguarda le tonalità, anche qui ti rimando al mio ragionamento sul comfort e sui tipi di luci. Si tratta di scelte personali che devi valutare bene. Luce calda, fredda o neutra: scegli ciò che è più adatto a te senza preoccupazioni. Una volta che hai scelto, non ci sono problemi perché esiste una vasta gradazione cromatica anche per l’illuminazione a LED.

Principali pro e i contro dell’illuminazione a LED

Dopo aver visto le tante soluzioni di illuminazione a LED in cucina, facciamo una sintesi di quelli che sono i pro e i contro di questi dispositivi. I pro sono veramente tanti. I LED, infatti, garantiscono diverse cose. Sono a basso consumo energetico. Consumano meno di una normale lampadina e illuminano di più. Tra gli altri vantaggi, infatti, ci sono l’efficienza luminosa e l’intensità. Inoltre, la durata di vita dei LED è decisamente maggiore. Uno dei principali contro dell’illuminazione a LED è il suo costo, superiore rispetto alle classiche lampadine. Tuttavia, avendo una durata maggiore, è un costo che si ammortizza nel tempo.

C’è altro che vuoi sapere sull’illuminazione a LED? Stai pensando a questa opzione per la tua cucina ma hai ancora dei dubbi? Scrivimi e chiariamoli insieme. Troveremo sicuramente la migliore soluzione per te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *