Carta da parati: l’evoluzione oltre i luoghi comuni

La carta da parati è un elemento decorativo che ha origini molto antiche. Si può dire che ha attraversato letteralmente i secoli e i continenti. Ha arredato palazzi e case di nobili, fino a diventare bene di consumo di massa. Quanti la ricordano nella casa della nonna? A tal proposito, l’idea che molte persone hanno sulla carta da parati è ferma proprio lì, alle decorazioni floreali, ai pezzi di carta rovinati dall’umidità che dopo un po’ si staccano dai muri. Ti sorprenderà forse sapere che questa ormai è un’immagine superata.

Carta da parati: una storia che si evolve

Arredare le pareti è una pratica antica. Pensiamo agli arazzi, alle pitture. La diffusione in Europa c’è stata quando questo tipo di carta è stata importata dalla Cina. Sono tante le curiosità e le evoluzioni che ha avuto. Per esempio, in Francia la chiamano papier peint, cioè carta dipinta, mentre il boom dell’utilizzo della carta da parati in Italia c’è stato negli anni Settanta. Ma, come ti dicevo, la carta da parati che oggi trovi sul mercato non è proprio quella che ricordi. Si è evoluta sia in termini di decorazioni sia in termini di materiali.

Luoghi comuni sulla carta da parati

Ti vedo già lì a storcere il naso sull’argomento. Le sento perfettamente le obiezioni su questo tipo di arredo, i vari luoghi comuni come “Sa di sporco”, “con il tempo si stacca”, “non regge l’umidità”, “si rovina”, “è brutta”, “si sporca facilmente”, “appesantisce l’ambiente”, “si riempie di polvere”, “si macchia” e via dicendo. Te ne vengono in mente altre? Ne ho riportate solo alcune in effetti. A noi capita spesso di sentire tutte queste osservazioni durante il nostro lavoro. Cerchiamo di fare un po’ di luce a riguardo.

Mille e una carta da parati

Se c’è una cosa dove potete letteralmente divertirvi quando state arredando casa, quella è la carta da parati. Proprio così. Esistono tantissime soluzioni e decorazioni di ogni tipo. Una gamma vastissima di fantasie e colori, di creatività e stili. C’è davvero l’imbarazzo della scelta. Soluzioni classiche o contemporanee, vintage o moderne… non c’è davvero limite. Dimentica ciò che ricordavi del salotto di nonna, si è andati ben oltre!

E per quanto riguarda i materiali? L’evoluzione c’è stata anche lì. Materiali all’avanguardia che ti permettono di poter addirittura lavare la carta da parati! Esiste la carta da parati in PVC, in fibra di vetro, in TNT, satinata, lucida… fai prima a dirci che esigenza hai e dove vorresti collocarla perché davvero l’elenco è lungo. E ti dirò un’altra cosa…

Uno sguardo all’ambiente: le carte da parati sostenibili

Se sei una persona che ha a cuore ambiente e salute, esistono anche soluzioni sostenibili relative alla carta da parati, dove i materiali utilizzati sono naturali e, quindi, non rilasciano sostanze inquinanti. Lo sapevi? Questo elemento decorativo in grado di cambiare un ambiente oggi presenta davvero tante soluzioni per ogni tipo di esigenza. E io come al solito ti invito a dirci quali sono le tue esigenze e i tuoi desideri. Al resto ci pensiamo noi.

Contattaci qui e seguici su Facebook e Instagram. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.